Tracciamento Errori 404 con Google Analytics

Se modifichi la URL di una pagina esistente nel tuo sito web oppure rimuovi del tutto la pagina, i visitatori che tentano di accedere alla stessa pagina otterranno un errore 404 del server che sta per “File non trovato.”

Un errore 404 si può ottenere anche digitando semplicemente una URL sbagliata del sito per esempio ilmiosito.it/abcz. Ovviamente, siccome tale pagina non esiste, la risposta del server sarà “File non trovato”.

È molto importante riuscire a tenere sotto controllo questi errori 404 per due motivi:

  1. Evitare di dare una brutta esperienza all’utente che attera nel tuo sito.
  2. Non ottenere una penalizzazione da parte di Google. Abbiamo parlato in diversi post dell’importanza della Linkbuilding, però se il link punta a una pagina inesistente nel nostro sito questo fa perdere qualità agli occhi di Google.

Ti indico una tecnica molto semplice per riuscire a tenere traccia di tutto ciò.

Impostare il Tracciamento Errori 404 con Analitics JS

Utilizzare Google Analytics è il modo più facile per riuscire a tenere traccia delle pagine inesistenti nel tuo sito web.
Prima di tutto, bisogna aver impostato il codice di monitoraggio GA nel tuo sito. Questo codice si può recuperare creando un account su www.google.com/analytics

codice-analitics-errore-404

Codice di monitoraggio su GA.

 

Il passo successivo è quello di inserire delle righe di codice javascript per per attivare così il tracciamento degli errori 404. Il codice genera una “Visualizzazione Pagina” virtuale all’interno dei report di Analytics. Il seguente codice non riporterà solo la URL che genera l’errore 404, ma anche la provenienza.
IMPORTANTE: il seguente codice va inserito solo nel template del 404 e non su tutte le pagine.

<script type='text/javascript'>
var url_errore_404 = "/pagina-404/?url_destinazione=" + window.location.pathname + window.location.search + "&url_di_partenza=" + document.referrer;
ga('send', 'pageview', url_errore_404 );
</script>

Leggere i report su Analytics

Per leggere i report su Google Analytics bisogna seguire le seguenti voci del menu: Comportamento >> Contenuti del sito >> Tutte le pagine.  Da questa sezione puoi utilizzare la ricerca per filtrare solo gli errori con 404. Nel mio caso, la ricerca sarà per /pagina-404, così come è stato impostato nel codice javascript.
Utilizza il comando esporta di Analytics per esportare tutto in un file Excel da dove puoi gestire meglio il tutto.

Filtro ricerca su GA.

Filtro ricerca su GA.

Creare un Alert

Ora che abbiamo i report su Analytics con tutti gli errori 404 (e con loro anche il referral di provenienza), possiamo creare un avviso personalizzato per tenere sotto controllo e ricevere una email di avviso ogniqualvolta viene identificata una anomalia secondo le nostre regole.

Creazione di avvisi personalizzati GA.

Creazione di avvisi personalizzati GA.

Per configurare gli alert ti consiglio di effettuare dei test e determinare la regola in base agli errori e alle visite che riceve il tuo sito, così non rischi di ricevere troppi avvisi via email o messaggio. Grazie agli avvisi personalizzati sarai sempre aggiornato sull’andamento degli errori 404 del tuo sito.

Per dubbi e domande scrivi un commento qui sotto!
Alla prossima 🙂

Scritto da    |   maggio 6th, 2016   |   Nessun commento
Ertil Gani

Lascia un commento