Scrivere per il web: anche la grafica conta!

Si fa presto a dire scrivere: quando si scrive un articolo o un contenuto di vario tipo, bisogna anche prendere in considerazione il supporto su cui pubblicheremo il nostro testo.

Scrivere per il web, per esempio, non è esattamente come scrivere per la carta scampata: nel mondo del web entrano in gioco dei meccanismi diversi rispetto a quelli che caratterizzano il mondo della carta stampata, e affinché il nostro articolo riesca a destare l’interesse del lettore e a non essere bypassato è utile che presenti alcune caratteristiche precise, non solo dal punto di vista dei contenuti, ma anche per quanto riguarda la grafica.

scrivere per il web

Tutti noi ci saremmo accorti, navigando sul web, di come alcune pagine ci colpiscano più di altre in virtù di alcuni elementi grafici che ci spingono a soffermarci su tale pagina e non su altre e a leggerne quindi i contenuti. Sul web gli aspetti grafici hanno un valore maggiore in quanto il lettore del web molto spesso si comporta in modo diverso rispetto ad un lettore tradizionale: nell’80% dei casi, infatti, l’utente del web non legge la pagina dall’inizio alla fine ma la scorre alla ricerca delle informazioni essenziali che gli possono interessare.

Questo è un video interessante per capire come l’occhio dell’utente web si muove sulla pagina che ha davanti:

Per citare Steve Krug possiamo dunque dire che

“We don’t read pages. We scan them”

Per questo è importante che il contenuto che pubblichiamo sul web sia accattivante anche dal punto di vista della grafica, e che sia in grado di dare l’idea di ciò di cui si sta parlando sin dalla prima occhiata. Ecco qualche suggerimento per la scrittura di testi per il web:

– un testo sul web deve contenere dei punti di riferimento (titoli, immagini, parole in grassetto …) che aiutino il lettore ad orientarsi sulla pagina e a capire subito di cosa si sta parlando, senza però esagerare;

– il testo deve essere formattato in modo da facilitarne la lettura, evitando dunque di creare pagine troppo dense, ma optando piuttosto per una corretta divisione in paragrafi e per una distribuzione del testo su una colonna unica ma non troppo larga; da tenere presente anche che il giustificato non facilita la lettura, mentre l’allineamento a sinistra sì. Anche gli elenchi puntati sono molto utili in quanto permettono al lettore di organizzare subito le informazioni;

– i testi troppo lunghi (oltre i 3000 caratteri) e che continuano su diverse pagine sarebbero da evitare; si calcola infatti che la maggior parte degli utenti web non vada oltre le 2 schermate e mezzo … un testo troppo lungo potrebbe dunque correre il rischio di essere snobbato;

– i colori possono certamente attirare l’attenzione del lettore, ma bisogna saperli usare nel modo giusto: meglio evitare di usare, per il testo e lo sfondo,due colori lontani tra di loro nello specchio cromatico, poiché la messa a fuoco risulta difficile e il testo diventa poco leggibile.

Pochi e semplici consigli che possono aumentare la leggibilità di un testo sul web!

Scritto da    |   luglio 5th, 2011   |   2 Commenti
Francesca Tessarollo

2 Responses to Scrivere per il web: anche la grafica conta!
  • Francesca Tessarollo scrive:

    Grazie per il commento Alessandro! Sono pochi consigli, facili da applicare, ma che possono davvero aiutare chi scrive per il web 😉

  • Alessandro scrive:

    Una guida tanto sintetica quanto utile al web writing che funziona davvero. Molto ben fatto! Il link all’eccellente lavoro di Mason è impagabile.

Lascia un commento