Fare promozione dei propri contenuti su Telegram? Ebbene sì, è possibile, e pure in modo automatizzato!

Sapete che anche le applicazioni di messaggistica istantanea possono essere degli strumenti molto utili per la promozione dei contenuti web che creiamo? Di recente ho scoperto che su Telegram è possibile promuovere in modo automatico ogni nuovo contenuto proveniente da un link. Curiosa di capire in che modo il rivale di Whatsapp potesse essere utile a chi fa web marketing, sono andata a leggere qualche articolo al riguardo.

Ebbene sì, Telegram mette a disposizione dei suoi utenti una funzionalità molto comoda, che dà la possibilità di creare un canale per la distribuzione dei propri articoli, immagini, video e via dicendo.

Il punto di forza di questa funzionalità sta nel fatto che l’iscrizione al canale è anonima, i messaggi sono criptati e solo chi crea il canale può inviare messaggi. Se ci aggiungiamo che la distribuzione di ogni nuovo contenuto su di un canale Telegram può essere automatizzata, il tutto diventa ancor più interessante. Se avete un blog aziendale in cui pubblicate i vostri contenuti (la cui importanza è fondamentale, come già sottolineavamo qui), vi consiglio di valutare questa possibilità!

Vogliamo provare a vedere come si fa? 🙂

Innanzi tutto va creato un nuovo canale su Telegram, e per fare ciò bisogna avere un account. Il nuovo canale che andiamo a creare deve avere un nome diverso dallo username con il quale ci siamo registrati; quando creiamo il nostro canale dobbiamo aggiungere la relativa descrizione con link e – dettaglio importante- renderlo pubblico.

Il secondo step prevede la creazione di un Bot Telegram, che dovremo rendere amministratore del nostro canale (quindi sarà il Bot – ovvero un programma automatizzato- ad occuparsi dell’invio dei messaggi all’interno del canale al posto dell’utente). Per creare un Bot su Telegram bisogna:

– digitare all’interno della casella di ricerca@BotFather

– digitare nella finestra che appare “/newbot

– inserire il nome che vogliamo dare al Bot e uno username che deve terminare in _bot

A questo punto ci viene fornito un codice API (chiamato “token”) che ci dobbiamo appuntare per bene perché verrà utile in un secondo momento.

Non dimenticate di impostare il Bot come amministratore del canale, operazione che si fa semplicemente entrando nelle impostazioni del canale stesso.

Adesso ci serve che i nostri Rss feed comunichino con Telegram, e per questo dobbiamo ricorrere a IFFFT, un servizio che permette di creare delle ricette attraverso cui è possibile automatizzare delle sequenze di comandi.

Dopo aver creato un account su https://ifttt.com dobbiamo creare una nuova ricetta, che funziona secondo lo schema “se si verifica questa azione”(IF) “allora si verifica quest’altra azione” (THEN).

recipe

Nel nostro caso questo significa che “se pubblichiamo un nuovo contenuto” “allora questo deve essere pubblicato sul nostro canale Telegram”. Per impostare la ricetta basta selezionare “RSS feed” come canale, e poi compilare in modo preciso i campi richiesti (è in questo momento che dovete andare a recuperare il codice API di cui vi parlavo), stando bene attenti alle indicazioni da seguire.

 

rss1

 

rss

Scritto da    |   maggio 11th, 2016   |   Nessun commento
Sara E. Mazzucato

Lascia un commento