Ipotesi su perchè succedono le fluttuazioni – Capitolo 7

Quali tipologie di siti sono stati colpiti in tutte le fluttuazioni?

Nelle prime fluttuazioni di marzo 2007 sembrava venissero colpiti esclusivamente siti a medio-bassa popolarità con un TRUST ridotto.

Ma con le fluttuazioni di Luglio e quelle successive, sono stati identificate anche su siti ad elevata popolarità con TRUST molto elevato e potenzialità di traffico decisamente superiori alla media.
Anche se non sembra esserci attinenza fra i vari settori dei siti, tecnologie e CMS utilizzati, fra cui ho raccolto dati di:

– E-commerce
– Vetrina/Istituzionali
– Con/senza Adsense
– Dagli industriali ai contenuti per adulti
– Etc.

Sembrano più soggetti alle fluttuazioni siti che presentano queste caratteristiche:

• Portali pluritematici
• Portali di informazione
• Portali che distribuiscono RSS ad aggregatori
• Siti dinamici

Le ipotesi pensate in questi ultimi anni:

1) Variazione del calcolo delle anchor text dei backlinks (in funzione dell’introduzione del filtro anti-boombing)
2) Manutenzione e pulizia delle SERP, togliendo i siti TRUST dalle SERP emerge lo SPAM che può essere facilmente individuabile ed eliminato (ipotesi sopportata dal fatto che vengono colpite specifiche parole chiave e sezioni di siti)
3) Google è un’azienda e pertanto è sempre alla ricerca di nuovi clienti che non avendo più visibilità organica si riverseranno ad acquistare click su Adwords
4) Rimescolamento naturale delle SERP per poter dare visibilità a più siti in vari periodi dell’anno
5) Bug di Google nella gestione dei contenuti duplicati (difficoltà di identificazione della fonte principale del contenuto)
6) Algoritmo / Filtro anti-spam troppo sensibile che penalizza e libera i siti in SERP da un giorno con l’altro in funzione dei backlink che riceve e dai contenuti che esso propone.
7) Inserimento di un filtro tematico per il quale non è più possibile sfruttare il TRUST del dominio acquisito con un tema specifico per posizionare altri temi non inerenti al principale. Esempio: un sito di Notizie Sportive che poi tenta di posizionarsi anche nel settore turistico con un’apposita categoria di news.
L’unica ipotesi che mi sento di eliminare è quella di pulizia delle SERP, in quanto effettivamente le onde durano troppo per rendere sostenibile azioni di manutenzione.

Scritto da    |   dicembre 16th, 2008   |   Nessun commento
Michele De Capitani

Lascia un commento