Google, sito penalizzato o fluttuante?

Studio, analisi e confronto delle fluttuazioni sinusoidali di Marzo e Luglio 2007. Cosa accomuna i siti colpiti? oltre il -90% delle visite al sito?

Vi sono pochi commenti dei SEO italiani ed internazionali riguardanti le fluttuazioni avute nelle ultime settimane. Allora ho cercato di analizzare i dati sin qui raccolti e confrontarli con le fluttuazioni precedenti.

In questi termini, ho scritto un articolo che ho concesso in esclusiva a www.fullpress.it (grazie ancora a Anna :)).

L’articolo lo trovate qui: Google: sito penalizzato? No, fluttuante.

Sarei lieto di ricevere qui vostri commenti, opinioni e domande. 😉

A presto,
Michele

Scritto da    |   luglio 23rd, 2007   |   8 Commenti
Michele De Capitani

8 Responses to Google, sito penalizzato o fluttuante?
  • […] Luglio 2007, Google, sito penalizzato o fluttuante? – Marzo 2007, Google: da ballerino a […]

  • dechigno scrive:

    Ciao,

    ti posso assicurare che i backlinks fanno ancora da padrone nel posizionamento su Google. Ma ora, ormai già da qualche mese, non conta solamente la quantità dei backlinks ma soprattutto la qualità.

    Infatti, attualmente, circa il 60-70% del ranking su Google è stabilito dal Trustank, algoritmo anch’esso basato sui link ed il calolo della loro qualità. 🙂

    A presto,
    Michele

  • Ultime Notizie scrive:

    Non si comprende davvero cosa conti ultimamente per Google i backlinks contano ancora? Mi sa tanto di no, allora cosa conta?

  • […] Luglio 2007, Google, sito penalizzato o fluttuante? – Marzo 2007, Google: da ballerino a […]

  • […] Luglio 2007, Google, sito penalizzato o fluttuante? – Marzo 2007, Google: da ballerino a […]

  • dani scrive:

    Vi porto la mia testimonianza, alla fine di luglio le pagine indicizzate da google sono passate da 2020 a 1290, non solo ma fino a luglio il numero delle pagine indicizzate aumentava di una decina circa, più o meno il numero delle nuove discussioni nel forum, ora ciò non accade.
    Il mio pubblico è fortemente fidelizzato essendo una community molto di nicchia e coesa, ma ciò non mi ha impedito di perdere il 25% degli ingressi da google (sono stime, lasciate finire il mese, potrebbe centrare l’essere ad Agosto) , pubblico in parte casuale, ma faceva comodo.
    Fatto sta, che due delle entry pages della mia top 10 dall’inizio dell’anno, sono sparite nel nulla.. ho controllato, su google non risultano + indicizzate..
    Seccante..

  • dechigno scrive:

    Grazie Pietro per il tuo contributo.

    Interessante anche questa tua case history. Ad ogni modo, quasi la totalità dei siti colpiti dalla fluttuazione sono entrati nel “limbo” proprio nelle date da te indicate (fine luglio – primi di agosto).

    Probabilmente il calo delle visite lo hai avuto a causa di perdite di posizionamento della long-tail (parole chiavi secondarie che non segui).

    Ed anche questo fattore è comune al 90% dei siti che hanno subito la sinusoide.

    Grazie ancora,
    a presto
    Michele

  • Pietro scrive:

    Se può essere utile a capire riporto che per il sito Webtronic (PR5) abbiamo riscontrato un aumento dell’attività di googlebot quasi durante tutto Luglio, e un’aumento notevole nel numero di pagine indicizzate. Infine fra il 31/07 e il 1/08 c’è stato un crollo di pagine indicizzate (-50%) e, sopratutto, un calo di visite provenienti da Google.
    Per le parole chiave (quelle che seguo) invece, i risultati in serp non sono mai cambiatiin modo sostanziale.

Lascia un commento