Google #MobileMadness, che l’ottimizzazione dei siti da mobile abbia inizio!

Strano ma vero Google, a dispetto dei soliti comunicati molto criptici e se vogliamo ambigui sui cambiamenti dell’algoritmo del motore e sulle conseguenti modifiche sulle serp (risultati di ricerca), per questo annuncio non lesina su informazioni, formazione e approfondimenti. Di cosa sto parlando?

Google ha annunciato per il 21 di aprile un cambio significativo nel ranking mobile friendly. In parole povere cosa significa? Google ci invita a verificare, controllare se i siti web dei nostri clienti sono ottimizzati per i dispositivi mobili. Questo aspetto andrà a influire sui risultati di ricerca da smartphone e tablet. Per questo cambiamento il motore di ricerca di Mountain View ha organizzato una serie di presentazioni, guide e strumenti per siti mobile friendly al suon di hashtag  #MobileMadness.

Ottimizzazione Siti Mobile

Analizziamo quindi gli strumenti a disposizione dal più semplice:

1. Test di ottimizzazione per i dispositivi mobili: è uno strumento semplicissimo a livello di utilizzo, una volta inserito il dominio da analizzare ci darà in pochissimi minuti importanti indicazioni su:

a. L’effettiva ottimizzazione per dispositivi mobili del nostro sito
b. La visualizzazione da parte dello spider di Google
c. Le eventuali soluzioni in base alla tipologia di sito che utilizziamo

2. Google Page Speed, è uno strumento simile al primo (anche in questo caso basta inserire il nome del dominio) ma ci vengono rilasciate delle indicazioni più tecniche su 2 aspetti fondamentali per quello che riguarda la versione da dispositivi mobili:

    1. La velocità di caricamento delle pagine
    2. L’esperienza utente (quindi aspetti come la dimensione dei caratteri e il loro grado di leggibilità, il target tocco quindi il fatto che link e pulsanti siano facilmente cliccabili e così via). Le indicazioni presenti in questo report sono sicuramente più tecniche ma possono dare preziose informazioni alle vostre web agency per una prima ottimizzazione.

3. La guida introduttiva per i dispositivi mobili per webmaster dà utili approfondimenti sia per l’ottimizzazione di un sito già esistente, sia descrive i concetti fondamentali per realizzarne uno ex novo corredato da informazioni tecniche dettagliate.

Nella sezione documentazione troviamo una guida specificatamente SEO  in cui abbiamo una raccolta di informazioni tecniche per la configurazione ottimale del tuo sito per i diversi dispositivi (quindi dalla scelta della configurazione alla segnalazione per i motori di ricerca, alle strategie per evitare gli errori più comuni).

Quindi quello che vi consiglio è di testare fin da subito il vostro sito internet attraverso il test di ottimizzazione per dispositivi mobili.

Una volta ottenuto il responso, se è positivo fate i complimenti alla vostra web agency. Se invece ci sono degli aspetti da sistemare chiamatela subito! Vi consiglio di usare anche Google Page Speed, il secondo strumento che vi ho descritto per prendere 2 piccioni con una fava e verificare anche i tempi di caricamento (quindi la velocità) delle vostre pagine.

Inviate quindi i link per le dovute verifiche alla vostra web agency, leggetevi la guida introduttiva e girategli quindi le best practise onde evitare gli errori più comuni e i fondamentali se hanno bisogno di indicazioni.

La domanda risulta alquanto spontanea ora: perché dovrei realizzare un sito ottimizzato per i dispositivi mobili?

Cliente Confuso

 

Anche per questa domanda Google vi fornisce una risposta e un interessante link di approfondimento con dati sul comportamento dei consumatori che navigano da mobile. Questo è il report da scaricare in PDF per quanto riguarda il mercato italiano.

Buona lettura!!!! 🙂

P.S: La nostra assistenza clienti e il reparto tecnico, come di consueto, sono a completa disposizione per ulteriori chiarimenti in merito.
A tal proposito Prima Posizione Srl organizzerà seminari gratuiti di aggiornamento, per manifestare il proprio interesse invitiamo a scriverci a: [email protected].

 

Scritto da    |   aprile 8th, 2015   |   Nessun commento
Silvia Lando

Lascia un commento