Edizioni Master con IoProgrammo sceglie la guida SEO by Prima Posizione

E’ con estremo orgoglio e soddisfazione che comunico ufficialmente sul mio blog personale che EDIZIONI MASTER, editore leader riconosciuto a livello nazionale, ha scelto la nostra guida SEO come inserto/libro alla rivista IOPROGRAMMO.

Il numero della rivista è N° 142 Settembre 2009 uscita in tutte le edicole nazionali il giorno martedì 18 agosto 2009.

Naturalmente, anche stando sotto l’ombrellone, ho acquistato subito una copia della rivista (fra le più lette in Italia per quanto riguarda la programmazione), il formato POCKET in A5 è comodissimo… quasi tascabile da portar sempre con sè! 😀

Con questo post, oltre che invitarvi ad andare in edicola, volevo ringraziare personalmente chi ha partecipato a questo grande evento (il mio promo libro pubblicato!), quindi un grazie particolare a:

  • Edizioni Master per l’estrema cordialità e professionalità
  • Silvia di Prima Posizione, che ha seguito con passione e dedizione ogni fase della realizzazione e pubblicazione della guida

Le ferie sono quasi finite, ma per chi avesse un sito e finito i libri da leggere sotto l’ombrellone, a mio avviso, una sbirciatina alla guida SEO non può che far bene!

Grazie ancora, a presto.

Michele

Scritto da    |   agosto 20th, 2009   |   14 Commenti
Michele De Capitani

14 Responses to Edizioni Master con IoProgrammo sceglie la guida SEO by Prima Posizione
  • Towerlight2002 scrive:

    Ho letto con piacere Guida SEO.
    Adesso è disponibile sul CD della rivista Internet Magazine.

    • dechigno scrive:

      Ciao,

      Grazie della segnalazione, saresti così gentile da indicarmi il numero della rivista dove c’è in allegato il CD-ROM?

      Grazie mille,
      Buon lavoro,
      A presto
      Michele

  • dechigno scrive:

    Ciao Gianluca,

    sei ancora in tempo, visto che il nr. è quello di Settembre.

    Il prossimo numero di Ottobre, esce il 18/10/2009.

    Quindi dovresti farcela a trovare ancora settembre in edicola per qualche giorno. 🙂

    Grazie,
    a presto.
    Michele

  • Gianluca scrive:

    L’ho perso, come posso fare ad averlo?

  • dechigno scrive:

    Grazie mille Andrea!!

    Non sai quanto mi fanno piacere commenti positivi da altri professionisti del settore! 😛

    Sono convinto che la condivisione della conoscenza sia la base per lo sviluppo del webmarketing in Italia. 🙂

    Ancora grazie,
    a presto.
    Michele

  • Andreanur scrive:

    Ho appena letto la GUIDA SEO – Posizionamento nei motori di ricerca.

    Complimenti per la chiarezza espositiva e semplicità nel chiarire concetti che, anche se dovrebbero essere assodati per chi fa questo mestiere, in realtà nascondono sempre insidie. Quindi ottima iniziativa!
    Saluti
    ANDREA

  • dechigno scrive:

    Ciao Dario,

    bhe il discorso non cambia.

    Difatti se vedi come Google indicizza file con quelle estensioni, ti accorgerai che li tratta esattamente come se fossero pagine web tradizionali (HTML).

    http://www.google.it/search?q=filetype%3Axsl&sourceid=navclient-ff&ie=UTF-8&rlz=1B3GGGL_itIT308IT308

    Quindi per posizionamenti ottimali sempre meglio utilizzare questa tipologia di linguaggio (più facilmente interpretabile e gestibile dagli spider).

    Resto a disposizione,
    buon lavoro.

    A presto.
    Michele

  • dechigno scrive:

    @Dante

    Ok, grazie.

    Quindi neanche se si trasforma il file xml con gli xsl?

  • dechigno scrive:

    Buongiorno Dante,

    dammi pure del tu, non sono così formale… 🙂

    Il motore di ricerca “tradizionale” (www.google.it per intenderci) non indicizza documenti e risorse in formato xml puro (come la sitemap per intenderci o i feed classici) ma li utilizza esclusivamente per “istruire” i suoi spider alla ricerca di contenuti nei vari formati (html, pdf, swf, jpeg, htm, php, asp, etc.).

    Infatti Google suggerisce ai webmaster di realizzare pagine con HTML pulito e di usare le sitemap per indicare allo spider le varie modifiche di queste pagine.

    Per l’altra domanda, invece, consiglio sempre di creare contenuti il più possibile fruibili ai motori di ricerca (quindi in formato HTML).

    Questo perché: il pacchetto office crea del codice “perverso” che infastidisce molto il motore che non può leggere correttamente il contenuto, mentre i file PDF, seppur correttamente indicizzati dal motore non permettono di creare il codice ottimizzato di ottimizzazione del contenuto coi vari tag H1, Strong, etc. che il motore usa per la valutazione semantica e tematica della pagina/contenuto.

    Spero di essere stato abbastanza chiaro, altrimenti son qui! 😀

    Grazie mille,
    a presto.
    Michele

  • dechigno scrive:

    Con l’autorizzazione del gentilissimo Dante, trasporto qui un’interessante discussione avvenuta fra me e lui via mail. Così condividiamo anche questa esperienza! 🙂

    ———————————————–

    @Dante Basile

    Mi scuso per il disturbo.

    Ho letto il Suo libro “guida SEO Posizionamento nei motori di ricerca” e vorrei, per favore, da Lei un’informazione: è a conoscenza di come vengono considerate dai motori di ricerca le pagine scritte in XML sia utilizzando elementi personalizzati sia seguendo standard esistenti
    (ad esempio RSS o TEI); parimenti vorrei chiederLe se crede sia meglio all’interno di un sito, sempre in relazione al posizionamento in un motore di ricerca, inserire documenti scritti con strumenti presenti nel pacchetto Office o trasformarli in PDF o addirittura in HTML.

    RingraziandoLa per l’attenzione, in attesa di una Sua risposta in merito, invio distinti saluti.

  • dechigno scrive:

    @Mirko

    Grazie mille, mi fa molto piacere che tu abbia trovato la guida utile.

    Spero ti permetta di raggiungere tutti gli obiettivi che ti sei prefissato. 😀

    Buon lavoro,
    e buon SEO!!

    A presto.
    Michele

  • dechigno scrive:

    @DeSantis

    Grazie.. già è stato un modo di spiegare il mio lavoro ai miei parenti.. 😀

  • Mirko Agrati scrive:

    I miei più sinceri complimenti !

    Ho trovato il mini-book molto chiaro ed utile:
    mi è servito per capire meglio alcuni piccoli argomenti che pressoché
    avevo sempre ignorato.

    Ciao,
    Mirko

  • Complimenti! Quasi quasi t’invidio 🙂 E’ una bella soddisfazione vedere qualcosa di concreto come un manuale cartaceo, lo puoi far vedere agli amici ai parenti, vai a spiegare invece cos’è un ebook!

    Ciao,
    Lorenzo

Rispondi a Towerlight2002 Annulla risposta