Consigli pratici su come capire se un sito e penalizzato da Google – Capitolo 3

Quando il nostro sito perde molto traffico, la prima cosa che andiamo ad analizzare è il software di statistiche e principalmente la parte delle fonti di traffico per individuare da quali fonti abbiamo subito una flessione di accessi.

Purtroppo, nella maggior parte dei casi, un calo sostanzioso dei visitatori unici giornalieri coincide con un sostanziale crollo di accessi provenienti direttamente o indirettamente da Google.

Allora andremo a vedere nello specifico dove abbiamo perso visibilità, con quali parole chiave e in che termini, perché vi è il rischio che il nostro sito sia stato PENALIZZATO o addirittura BANNATO da Google.

Come capire se il nostro sito è PENALIZZATO, analizzando questi risultati:

1) Effettuare una query (ricerca) in Google per il nome di dominio del sito (senza “http://www.”) ad esempio: prima-posizione.it

2) Ripetere la query precedente con l’aggiunta del “www.” prima del nome dominio. Ad esempio: www.prima-posizione.it

3) Effettuare nuovamente la ricerca del punto nr.1 ma con l’aggiunta della parola chiave principale che ci portava tanti visitatori provenienti da Google. Ad esempio: “prima-posizione.it web marketing”

Nel caso in cui le pagine del sito (solitamente si tratta dell’homepage) non siano posizionate fra le prime 5 posizioni in tutte e 3 le ricerche ci sono buone probabilità che il sito sia PENALIZZATO da GOOGLE.

Scritto da    |   dicembre 9th, 2008   |   Nessun commento
Michele De Capitani

Lascia un commento