Comunicare, non solo parlare!

Spesso ci chiediamo perché succede che un cliente si allontani definitivamente dalla nostra azienda.

Ebbene,una delle principali cause di tale problema sembra essere la gestione interpersonale del rapporto azienda–cliente. Questo significa che spesso succede che, a causa di una cattiva o non consona comunicazione, un’azienda perda definitivamente alcuni clienti, o rovini i propri rapporti con questi.

comunicazione corretta

Bisognerebbe, come regola, ricordarsi sempre di “mettersi nei panni degli altri”, in questo caso dei nostri clienti. Comunicare in modo persuasivo non è semplicemente “parlare”, ma saper attirare l’attenzione, riuscire a creare fiducia nelle persone che ci stanno ascoltando, soprattutto quando si deve vendere o proporre qualcosa.

Una buona e efficace comunicazione può sicuramente influire sull’accadere degli eventi e sulle reazioni delle persone a cui ci rivolgiamo, e soprattutto sull’evolvere delle situazioni e sul raggiungimento degli obiettivi che ci siamo prefissati.

Sempre di più, quindi, in questo scenario in cui tutto si velocizza in modo frenetico e in cui tutto sembra “spersonalizzarsi”, torna la volontà sia di rapportarsi in modo umano e sincero sia di trovare qualcuno che, oltre a soddisfare i nostri bisogni, utilizzi il suo tempo per ascoltarci.

Imparare quindi a comunicare nel modo “giusto”, cioè in quel modo che attrae, che crea emozione, che ci rende assolutamente unici, fa decisamente la differenza…Sì, perché attraverso le nostre parole siamo in grado di far cambiare le azioni altrui e suscitare sensazioni piacevoli o -ahimè- spiacevoli!

Anche a te sarà capitato di trovarti di fronte a qualcuno che, credendo di essere compreso, ha utilizzato un linguaggio completamente diverso dal tuo, mettendoti in difficoltà, e addirittura di temere che durante il suo discorso (in questi casi diventa un monologo), si interrompesse per chiederti se avevi capito o per farti delle domande in merito all’argomento trattato. A me è capitato: terribile sensazione di disagio!

Comunicare quindi non è semplicemente”parlare” ma farsi capire, essere compresi e aiutare gli altri a comprendere!

La comunicazione produce relazioni costruttive e durature se fatta in modo efficace, le relazioni costruttive producono energia positiva, questa a sua volta rende euforici, motivati e in grado di motivare anche chi ci sta accanto. Provare per credere!

Scritto da    |   gennaio 29th, 2015   |   Nessun commento
Alessia Comoretto

Lascia un commento