Come capire se un sito è bannato da Google – Capitolo 4

Capire se il nostro sito è BANNATO, ci sono due modi:

1) Effettuare una query in Google col comando “site:” + il nome di dominio senza “www.” Ad esempio: site:prima-posizione.it

Se non otterremo nessun risultato da questa ricerca, il rischio che il nostro sito sia BANNATO è molto elevato (anche se potrebbe anche solamente indicare che il sito non è stato ancora indicizzato, se il nostro sito è giovane e non ha ancora ottenuto una certa popolarità).

2) Iscrivendo il sito al Webmastertool di Google, dopo la verifica, nella bacheca riassuntiva del sito, è possibile visualizzare alcune indicazioni dello spider di Google che indica chiaramente se il sito è presente o no negli indici di Google.

Ma perché quando parlo di PENALIZZAZIONI e BAN uso sempre il condizionale? Perché non sono sicuro di ciò che dico? Certo che no, le tecniche indicate le uso abitualmente e, seppur molto sintetizzate, risultano essere efficaci.

Il fatto è che preferisco, viste le mie esperienze, lasciare spazio anche ad altre situazioni che non sono ne una ne l’altra soluzione, ma una terza: il sito è vittima delle FLUTTUAZIONE SINUSOIDALE o all’inglese YO-YO Effect.

Scritto da    |   dicembre 11th, 2008   |   3 Commenti
Michele De Capitani

3 Responses to Come capire se un sito è bannato da Google – Capitolo 4
  • antoniomecca scrive:

    Complimenti per il blog molto informativo.Un saluto e ringraziamento particolare va a Michele e a tutto il suo staff per avere redatto un’ottima guida SEO. Ciao

  • dechigno scrive:

    Ciao Antonio,

    grazie per il tuo contributo.

    Si in effetti funziona ugualmente, ma lasciando solo il nome di dominio senza www è più immediato, visto che il sito potrebbe essere indicizzato senza www da Google, quindi nel caso della ricerca per “www” potrebbe essere inesatta, quindi non rappresentare un BAN. 🙂

    Grazie ancora,
    a presto.
    Michele

  • antoniomecca scrive:

    Aggiungerei a questo ottimo post che provando ad inserire anche la dicitura www, il risultato nella SERP di Google è uguale!

Lascia un commento