I 3 aspetti essenziali per espandersi all’estero

1410300618-framework-taking-startup-global

Trasformare un’impresa dei servizi in un’operazione globale non è cosa semplice. Le opportunità e le ricompense sono grandi, ma lo sono anche i rischi.

Per società con clienti globali, espandere i propri servizi in nuovi mercati rappresenta il passo logico successivo. Ma passare dalle parole ai fatti richiederà una pianificazione accurata, delle ricerche, e della pazienza.

Abbiamo imparato lezioni preziose quando abbiamo esteso i servizi della Cutler PR in nuovi mercati. Ecco i consigli chiave che ogni società dei servizi in fase di espansione dovrebbe conoscere:

1. Comincia col rafforzare l’attività in patria.

Prima di estendere i nostri servizi in altri mercati alla Cutler PR, ci è stato chiesto diverse volte se offrissimo servizi nel Regno Unito. Anche se c’era interesse nell’espansione da parte dei clienti, abbiamo risposto di no ogni volta. Perché?

Non eravamo pronti.

Invece di tuffarci nei servizi globali, abbiamo passato cinque anni ad imparare il mercato nostrano statunitense e a costruire una base solida.

Prima che un’attività possa espandere i propri servizi in mercati attorno al mondo, deve prima diventare stabile e matura nel proprio mercato di origine. Anche se si può essere tentati di soddisfare i clienti, espandersi prematuramente può condurre ad un fallimento. L’impresa deve essere un’operazione solida prima che i leader possano anche solo pensare di spostarsi verso nuovi mercati.

Prenditi il tempo di costruire una reputazione forte, nonché un team, una base di clientela, e una comprensione del settore all’interno del tuo mercato nazionale.

2. Scegli mercati con criterio.

Quando siamo giunti ad un punto in cui potevamo iniziare a pensare ad allocare risorse, tempo, ed attenzioni ai servizi in altri paesi, non abbiamo scelto nuovi mercati a casaccio. Invece, ci siamo concentrati su mercati coi quali avevamo familiarità.

Uno dei nostri clienti stava lavorando ad un progetto nel Regno Unito, ed ha espresso interesse nell’Asia. Basandoci sulle necessità di quel cliente, ci siamo focalizzati sulla conoscenza delle particolarità di ciascun mercato.

Scegli mercati che abbiano senso in termini di necessità del business, del cliente, e delle connessioni a livello di industria o risorse.

Dopo aver identificato il mercato, fa’ delle ricerche prima di tuffarti a capofitto.

Trova modi di aggirare le differenze di fuso orario, scopri come l’impresa e i servizi dovranno adeguarsi alle differenze culturali, e fatti un’idea delle tendenze attuali del settore in quella zona.

3. Informa i clienti che vi state espandendo.

Quando abbiamo sentito di poter iniziare a vendere i nostri servizi nei nostri nuovi mercati, abbiamo fatto sapere ai nostri clienti dell’espansione. Utilizzando newsletter, messaggi personalizzati, riunioni e presentazioni, abbiamo comunicato ai nostri clienti le nuove capacità della società, nonché il loro potenziale valore.

Una volta che la società è pronta per vendere servizi nel nuovo mercato, non tenerlo un segreto. Lascia che i clienti attuali vengano a conoscenza dei servizi allargati. Spargere la notizia tra i clienti è un buon modo di attirare affari verso il nuovo mercato. Spiega che cosa voglia dire per loro questa espansione, e in che modo essi potrebbero aiutarti a soddisfare meglio le loro necessità.

 

Articolo originale su Enterpreneur.com

Scritto da    |   agosto 28th, 2016   |   Nessun commento

Lascia un commento