in Google+ - 24 feb, 2014
da Serena Rigato - 2 Commenti
Cosa fare quando in Google+ trovi un’altra scheda Local (oltre alla tua) che contiene informazioni errate sulla tua attività?

Diciamocelo, non è che Google sia stato proprio limpido e cristallino, quando ha deciso di dire addio alle schede di Google Places per accogliere le nuove schede Google+ Local! :-)

Il risultato è infatti che attualmente molte persone titolari di attività, aziende o negozi, si sono ritrovate una scheda Local corrispondente alla propria attività, non solo senza richiederla, ma spesso senza nemmeno sapere della sua esistenza. La latitanza di molte aziende sul social di Google, le ha portate a scoprire dopo qualche tempo, dell’esistenza di schede “doppioni” che contengono informazioni sbagliate sull’attività. Come fare quindi a gestire questo problema?

modifica-dettaglischeda-local

Calma e sangue freddo, la soluzione c’è: aprite la scheda Local errata, che sarà simile a quella riportata qui sotto, e comprenderà quindi il nome dell’attività, l’indirizzo completo, il numero di telefono e probabilmente anche il sito web. Se qualcuna delle informazioni non è corretta qualsiasi utente (non solo gli effettivi titolari dell’attività) ha la possibilità di segnalare eventuali errori presenti.

Per farlo bisogna andare nella scheda Local, alla voce “Modifica dettagli”(nel riquadro rosso), ci sarà un redirect che dopo qualche secondo vi mostrerà la schermata che vedete in questa immagine.

mapmaker

Qui abbiamo la possibilità di segnalare se la scheda Local è riferita a:

a) Il luogo è stato chiuso

b) Se il luogo è duplicato di un altro luogo

c) Il luogo non esiste o è privato

d) Alcune foto o recensioni non appartengono a questo luogo

e) Altro

feedback

Una volta messa la spunta sull’opzione più adatta al nostro caso, abbiamo la possibilità di inserire manualmente qualche informazione aggiuntiva, e poi saremmo riportati alla schermata conclusiva.

A questo punto il nostro suggerimento è in fase di revisione e ci vorranno alcune settimane perché possa essere gestito.

Scritto da

Commenta articolo

Lascia un Commento

Loading Facebook Comments ...