Feed Blog Prima Posizione linkedin Pinterest facebook twitter Foursquare Gplus youtube
SEO Motori di Ricerca Web Marketing Social Network Link Building Curiosità Programmazione
Motori di Ricerca
in Marketing - 01 apr, 2014
Accordo Microsoft - Prima Posizione

COMUNICATO STAMPA UFFICIALE 01.04.2014 – Redmond, WA, Stati Uniti d’America | Solo oggi, dopo la visita di Steve Ballmer (CEO di Microsoft Inc.) a Roma del 05 novembre 2013, svelato il dossier segreto dal nome in codice “lwamancoko SEO” dove si ufficializza l’accordo di massima per il posizionamento organico di Bing (il motore di ricerca di Microsoft concorrente di Google) in Italia fra Prima Posizione e la stessa Microsoft Corporation. La multinazionale del software fondata da Bill Gates e Paul Allen con sede a Redmond nello stato di Washington, quindi affida all’agenzia di web marketing Padovana la propria visibilità sugli altri motori di ricerca. “Questa è una svolta per il nostro settore” – ha dichiarato Steve Ballmer, CEO di Microsoft – “infatti nessuno prima di Bing ha intrapreso un progetto così ambizioso tanto da adattare un motore di ricerca alla propria visibilità organica su altri motori di ricerca per sfruttarne le [...]

da Michele De Capitani - 2 Commenti
in Analisi e Test - 25 mar, 2014
Imbuto del marketing (funnel)

“Tranquillo, vieni da me che ti allargo l’imbuto!” No, dai non mi sono ancora bevuto il cervello (almeno non del tutto) e posso assicurarti non essere una minaccia! Ho solamente riportato una frase stereotipata che sento dire (ok ok, qualche volta lo detta anch’io!) ai miei clienti. Infatti ero convinto anch’io come la maggior parte delle persone che per aumentare le vendite di un sito la leva principale fosse quella di ampliare il bacino di utenza, quindi il numero di visitatori… ergo: allargare l’imbuto per convogliare più traffico sul sito. In effetti il concetto non fa una piega: se con 100 visitatori faccio 2 vendite, con 1.000 visitatori realizzo 20 vendite… è matematico! Mah… allora che “caspita” di titolo hai messo a questo post? Calma, calma.. adesso ci arrivo! Questa premessa è doverosa perché incrementare visibilità e accessi è quello che faccio ogni santo giorno.. quindi devo quanto meno dare [...]

da Michele De Capitani - Commenta
in Link Building - 04 mar, 2014
Link building

Che Google in questi ultimi mesi si sia dato alla pazza gioia in fatto di cambiamenti, direi che l’abbiamo assodato, l’ultimo post di Michele ne è una prova lampante. E se più in dettaglio parliamo di link building, com’è possibile affrontare tutti questi cambiamenti senza commettere errori? Nel mio ultimo post avevo già cercato di introdurre l’argomento parlando di come valutare i siti più adatti ad accettare guest post, per non ottenere link di bassa qualità. Oggi cercherò di entrare un po’ più nel dettaglio. Prima di tutto è bene precisare e sottolineare che tutte le attività di link building, affinché possano portare dei risultati concreti, dovrebbero essere svolte a partire da un sito web aggiornato e coltivato con una certa regolarità, in ottica web 2.0; in questo modo tutte le operazioni di link building attecchiranno maggiormente. In poche parole: mai adagiarsi sugli allori! Lo dice anche Matt Cutts, (regola [...]

da Stefania Mazzucato - Commenta
in Google Adwords - 26 feb, 2014
regole automatizzate di adwords

Le regole automatizzate di Adwords, così come i filtri e rapporti, sono degli strumenti potentissimi e che ti possono far risparmiare tanto tempo in attività di routine, ovvero quello che realizzi ogni giorno in maniera meccanica, specialmente durante le prime settimane di lancio di una campagna Adwords. In questo post ti segnalo 5 regole automatizzate, 2 filtri e 1 report su Adwords che coprono alcune delle azioni essenziali di questa fase di gestazione e che si possono usare per alleggerire il carico di lavoro “non pensante”, in modo da poter dedicare più tempo a scelte strategiche In questo modo, velocizzi la fase di lancio della campagna e ottieni i risultati desiderati molto più velocemente. In base anche ai principi della pubblicità PPC, di solito divido le diverse fasi di lavoro sulle campagne Adwords in 6 step (ma in realtà è una procedura applicabile a tanti altri strumenti di promozione online): Set up [...]

da Alba Lorente - Commenta
in Google+ - 24 feb, 2014
google+local

Diciamocelo, non è che Google sia stato proprio limpido e cristallino, quando ha deciso di dire addio alle schede di Google Places per accogliere le nuove schede Google+ Local! Il risultato è infatti che attualmente molte persone titolari di attività, aziende o negozi, si sono ritrovate una scheda Local corrispondente alla propria attività, non solo senza richiederla, ma spesso senza nemmeno sapere della sua esistenza. La latitanza di molte aziende sul social di Google, le ha portate a scoprire dopo qualche tempo, dell’esistenza di schede “doppioni” che contengono informazioni sbagliate sull’attività. Come fare quindi a gestire questo problema? Calma e sangue freddo, la soluzione c’è: aprite la scheda Local errata, che sarà simile a quella riportata qui sotto, e comprenderà quindi il nome dell’attività, l’indirizzo completo, il numero di telefono e probabilmente anche il sito web. Se qualcuna delle informazioni non è corretta qualsiasi utente (non solo gli effettivi titolari [...]

da Serena Rigato - 2 Commenti
in Circolari informative - 18 feb, 2014
posizione-media

COMUNICAZIONE IMPORTANTE A TUTTI I CLIENTI (E NON) DI PRIMA POSIZIONE La posizione media di Google, come valutare oggi il posizionamento organico Circolare informativa 01/2014 Google, il più importante motore di ricerca al mondo e il più utilizzato in Italia con una quota di mercato che sfiora il 90%), con l’aggiornamento del 12 aprile 2009 ha ufficialmente lanciato la “Personalizzazione delle ricerche” dove l’ordinamento dei risultati inizia ad essere influenzato direttamente dai comportamenti e dalle preferenze dell’utilizzatore del motore di ricerca, con l’effetto principale di visualizzare nelle primissime posizioni i siti più frequentati e cliccati dalla singola persona. Questo aggiornamento algoritmico è rivolto a offrire ai propri utenti risultati sempre più pertinenti e di sicuro interesse, ma comporta alla creazione di infinite combinazioni di pagine dei risultati, per le quali ogni utente vede la propria SERP (Search Engine Result Page = pagina dei risultati delle ricerche). Oggi, nelle prime settimane [...]

da Michele De Capitani - 2 Commenti
in Google - 17 feb, 2014
GOOGLE-DOCS1[1]

Con questo post mi rivolgo essenzialmente a tutti coloro che hanno uno o più progetti da portare avanti,  come può essere uno sviluppatore, un SEO o anche un cliente con il suo sito personale. Progetti che senza uno strumento che ci aiuta a tenere ordine tra dati, idee, attività e tempistiche… gestirli diventa molto difficile. Esistono molti programmi che ci vengono in aiuto, strumenti che possono essere a pagamento, ma anche gratuiti. Oggi io te ne consiglio uno gratuito che sicuramente hai avuto modo di usare. Parlo di Google Docs! E’ uno strumento molto pratico il quale viene utilizzato da molte persone online.  Per accedere ti basta solo un account Gmail. I vantaggi che otterrai sono tanti: Cloud Computing, la possibilità di avere tutto il materiale online accessibile da un qualsiasi dispositivo (computer e mobile) che ha una connessione internet. (Google Drive) La possibilità di lavorare con dei collaboratori sullo stesso progetto. Modifiche [...]

da Ertil Gani - Commenta
in Google - 06 feb, 2014
9[1]

Oggi vi volevo parlare dei guest post ed in particolare della scelta dei siti che ne accettano la pubblicazione. Avevamo già assodato, grazie anche all’articolo di Francesca di qualche mese fa, che la parola d’ordine per la pubblicazione di un guest post è sicuramente ‘qualità’. Il contenuto redatto deve essere univoco, scritto grammaticalmente corretto e in tema con gli argomenti trattati dal sito web che lo ospita. Il sito? Ebbene sì, chi redige un guest post ha l’obbligo di seguire tutte queste regole, pena la non pubblicazione dell’articolo ovviamente; ma il sito in cui abbiamo scelto di pubblicare? Deve avere anch’esso qualche caratteristica particolare? Direi proprio di si! Da un lato è bene che chi riceva una richiesta di guest post valuti appieno la domanda e soprattutto il contenuto… ma noi che scriviamo questi testi, come facciamo a tutelarci e a capire se il sito in cui stiamo per pubblicare [...]

da Stefania Mazzucato - 2 Commenti
in Google - 06 dic, 2013
google-places-becomes-google-plus-local

Buongiorno a tutti! Oggi volevo condividere con voi una guida semplice e sintetica, per spiegare come fare a rivendicare una scheda Google+Local che corrisponde alla vostra attività. Prima di procede con la guida nel dettaglio, volevo chiarire un paio di punti che probabilmente non sono noti a tutti: Google+ Local non è altro che la moderna evoluzione di un altro prodotto Google, il vecchio Google Places. Ma cos’è successo in questo passaggio? Beh innanzitutto da questa transizione le schede Local G+ hanno acquisito moltissime potenzialità in più rispetto alle vecchie (non mi dilungherò troppo a spiegarle qui, ma scriverò prossimamente un post dedicato, per illustrarvi meglio tutte le loro caratteristiche). Quello che mi preme però evidenziare in questo post è che Google in questo passaggio ha acquisito i dati delle aziende e attività da fonti terze come Pagine Gialle o da altre directory online, quindi è possibile che ci sia [...]

da Serena Rigato - Commenta
in SEO - 04 dic, 2013
Exploit Blackhat SEO 1720

Exploit Blackhat SEO 1720 è un avviso fornito dal software antivirus AVG quando questo rileva che in un sito c’è del codice nascosto potenzialmente dannoso. Fin’ora mi è capitato di vedere questo errore solo su siti wordpress, se ne avete altri esempi, condividete ! Non è un caso che AVG chiami questo avviso/errore “blackhat SEO”, perché si presenta infatti in una delle forme usate a suo tempo per manipolare Google e i risultati nelle ricerche negli altri motori: il testo nascosto! Il più delle volte però, questo errore non nasce da un’ottimizzazione SEO troppo spinta, ma da malware che si è introdotto sul codice del sito e che lo ha modificato senza il permesso del webmaster. Uno dei casi più famosi di hackeraggio con errore Exploit Blackhat SEO 1720 è quello che interessava alcuni utenti con hosting su Godaddy e sito wordpress. Cosa faccio se ricevo l’avviso Exploit Blackhat SEO 1720? [...]

da Alba Lorente - 2 Commenti
in Facebook - 18 nov, 2013
Guida: I tuoi post Facebook su Twitter

Oltre a Facebook gestisci anche un account Twitter? Vuoi pubblicare i tuoi post di Facebook automaticamente su Twitter senza dover cambiare pagina e riscrivere il contenuto? Si, si può fare. Con questo articolo vedrai quanto è facile aggiornare un Tweet del tuo account semplicemente ripubblicando in automatico lo stesso post di Facebook. Come SEO lo  sconsiglio, devi tenere presente che ogni social ha un metodo di comportamento e comunicazione diverso, di conseguenza anche il contenuto di un post dovrebbe essere diverso e personalizzato in base al social. Come viene spiegato anche in questo post “il contenuto è Re“. Però in certi casi ripubblicando il post può comunque essere utile. Detto questo, ognuno ha la libertà di agire, provare e sperimentare Puoi pubblicare atutomaticamente i post di Facebook su Twitter seguendo questi semplici due passi: Aprire due pagine del tuo browser, uno su Facebook e l’altro su Twitter e connetterti con [...]

da Ertil Gani - Commenta
in Corsi - 14 nov, 2013
formazione

Fra qualche giorno parte la seconda edizione della Settimana della Formazione, evento gratuito organizzato dal Forum GT attraverso il Master Club. Ci sembrava una bella idea segnalare questo evento che essendo nato solo l’anno scorso, forse non è ancora noto a tutti gli appassionati della SEO e del Web Marketing. A dire la verità già l’anno scorso i numeri di partecipanti alla Settimana della Formazione sono stati importanti, con 1.600 persone iscritte e picchi di 800 collegamenti contemporaneamente, quindi anche per l’edizione 2013, che si svolgerà dal 18 al 22 novembre, ci si aspetta un buon numero di iscrizioni. Quest’anno il programma del corso è molto ricco e comprenderà 11 interventi, suddivisi nelle 5 giornate di formazione; per chi non si fosse ancora iscritto a questo evento gratuito, è possibile farlo dal sito ufficiale dell’evento, lasettimanadellaformazione.com. Come dicevo, la Settimana della Formazione prevede interventi interessanti per chi si occupa di [...]

da Serena Rigato - 2 Commenti
in Google - 16 ott, 2013
Google Hummingbird update - Nuovo algoritmo Colibrì

Nei giorni scorsi Google ha annunciato il suo nuovo aggiornamento tramite l’algoritmo di ranking “Hummingbird Update” (Serena lo aveva annunciato qui) mettendo a una caterva di SEO dubbi e preoccupazioni, in particolare echeggia nel web una domanda: Come cambia e cosa significa questa evoluzione per il mio sito internet? Al fine di evitare il panico di massa ho pensato di raccogliere informazioni, strategie e idee in questo post, dandoti i primi consigli per adeguare il tuo sito internet al Colibrì. Un piccolo vademecum quindi che spiega cos’è Hummingbird Update, come influenza le SERP e quindi la classifica in Google: infine alcuni suggerimenti su come adattare la tua strategia SEO per beneficiare delle novità introdotte dall’algoritmo. Cosa sappiamo ad oggi dell’algoritmo Google Hummingbird? La data in cui Google lo ha annunciato è il 26 settembre 2013, ma Hummingbird è stato rilasciato un mese prima (quindi a fine Agosto) e a detta degli ingegneri Google [...]

da Michele De Capitani - 1 Commento
in Google - 02 ott, 2013
Crescita del not provider sulle keywords organiche di Google

Come forse saprai, dalla fine di settembre Google ha deciso di criptare e proteggere la privacy del 100% degli utenti che effettuano ricerche utilizzando di standard il protocollo “https://” (prima invece fornito solo a utenti loggati oppure a chi utilizzava la barra di ricerca di Firefox): Parola chiave: le parole chiave cercate dai visitatori vengono di solito rilevate nell’ambito dei referral dei motori di ricerca. Questo vale per la ricerca organica e a pagamento. Nota, tuttavia, che se viene utilizzata la ricerca SSL (ad es. se l’utente ha eseguito l’accesso a un account Google o utilizza la barra di ricerca di Firefox), il valore impostato per la parola chiave sarà (non fornito). Fonte (non ancora aggiornata): Guida Google Analytics Naturalmente questa decisione non è un fulmine a ciel sereno, anzi è l’epilogo di un processo iniziato nel lontano 2011: Tralasciando il discorso giusto o sbagliato, essendo dipendenti da Google dobbiamo [...]

da Michele De Capitani - Commenta